mercoledì 30 giugno 2010

Mushishi 8, Dylan Dog 286 e Black Cat 15

Ed eccoci con l'ennesima ondata di commenti ai fumetti! Per oggi probabilmente non posterò altro perchè sono abbastanza impegnato nel fare tavole per la lezione prospettiva di domani (anzi, il tempo che dedico quì è tutto rubato ai disegni), ergo vi dovrete accontentare di queste poche righe :D. Cominciamo quindi con le pseudorecensioni:


Titolo: Mushishi n.8
Genere: manga, fantasy filosofico
Storia: Yuki Urushibara
Disegni: Yuki Urushibara
Trama: nella prima storia di questo numero troviamo il Mushishi che, dopo essere stato salvato dal gelo, viene portato in un villaggio dove sembra andare tutto troppo bene; egli farà inoltre conoscienza di un tale di nome Hoichi che all'apparenza sembra davvero instancabile e che lavora giorno e notte per il beneficio del paese. Nella seconda storia Ginko si risveglierà nel bel mezzo di un eterno inverno dal quale sembra non esserci uscita; strano fenomeno metereologico o colpa di un particolare tipo di mushi?? Nella terza storia, invece, troviamo invece una ragazzina che pare avere il potere della telepatia; ma se questo potere comportasse gravi danni al corpo?? Come si potrebbe risolvere la situazione?? E se foste voi quella ragazzina vorreste perdere questo potere?? Ancora una volta Ginko interverrà proponendo la sua versione dei fatti e la possibile soluzione a questo problema. Nel quarto episodio possiamo fare la conoscienza di Teru, una donna che sembra avere il potere di far piovere nei luoghi dove si ferma. Anche questa volta scopriremo un nuovo tipo di mushi che tenta di aggrapparsi alle persone per vivere, portandole (come praticamente sempre) all'infelicità. Nell'ultima, e più inquietante, storia il mushishi arriverà in un villaggio dove quasi tutti sono infettati da strane vesciche; tali vesciche sembra si possano prendere solo calpestando una determinata erba che cresce nei paraggi dei cadaveri. Come risolverà questa volta la situazione Ginko??
Commento: altra stranissima raccolta di racconti con protagonista il cacciatore di mushi Ginko! Devo dire che è parecchio difficile definire questo fumetto (persino il genere l'ho dovuto cercare su internet..non riuscivo a decidermi di che tipo fosse) e ancora di più commentarlo! Non si può dire che non sia bello (perchè lo è, e molto) ma lascia sempre quel senso di spaesamente che pochi fumetti lasciano. Credo che l'unico modo per capirlo sia leggerlo e vedrete con i vostri occhi quanto particolare sia Mushishi e quanto non possiate fare a meno del prossimo numero. L'unico lato negativo (se così vogliamo definirlo) è che la storia principale (le origini del protagonista) non è del tutto chiara, e vorrei aggiungere anche inconcludente (lo posso affermare dato che il prossimo tankobon sarà il penultimo della serie). Avrei preferito che tutte queste piccole storia portassero da qualche parte e si ricongiungessero per creare qualcosa di più grande. Non fatevi demoralizzare da queste poche righe un po' critiche ma approfittatene per recuperare i numeri precedenti in vista del gran finale!
Voto: 8+


Titolo: Dylan Dog n.286
Genere: fumetto italiano, thriller/horror
Storia: Giuseppe De Nardo
Disegni: Piero Dall'Agnol
Trama: in questa storia troviamo uno spietato assassino che, una volta catturato da Dylan, viene sottoposto ad un fantascientifico programma di riabilitazione (si entra nel cervello dei criminali e si rimuove il male che vi risiede). Questo programma sembra fallire quando il criminale fugge dalla propria cella e ricominciano i crimini fatti con il suo modus operandi. Toccherà a Dylan, ancora una volta, a catturarlo e fermare la macabra scia di morte che si porta dietro questo terribile assassino.
Commento: devo dirlo..questo numero non mi è piaciuto per niente. L'ho trovato banale e scontato: il vero assassino era chiaro sin da metà del racconto e la storia non ha avuto particolari picchi di trama. Parlando poi dei disegni credo siano i peggiori mai apparsi in un Dylan Dog, cioè: magari sapessi disegnare così, ma rispetto ad un qualsiasi altro numero dell'indagatore dell'incubo non c'è paragone (credo inoltre ci sia un disegno che Dall'Agnol non abbia completato...guardate in basso a sinistra a pagina 20). Mi dispiace fare un commento così negativo sulla mia serie preferita della bonelli ma proprio non riesco a stare zitto. Dico infine che il voto un po' "alto" è grazie al carisma di Dylan sempre attivo e alle classiche battute di Groucho (tra le tante ce n'è una particolarmente divertente!).
Voto: 5+


Titolo: Black Cat n.15
Genere: manga, action
Storia: Yabuki Kentaro
Disegni: Yabuki Kentaro
Trama: nonostante l'attacco subito da uno degli alleati di Creed (Shiki) Black Cat riesce ad approdare sull'isola del covo degli apostoli delle stelle. Il problema è uno solo: i compagni sono tutti divisi e Train si trova da solo con River ad affrontare 2 pericolosissimi nemici: Maro e Preta. Anche Eve si troverà ad affrontare una difficilissima battaglia: il suo avversario non sarà nientemeno di Leon Elliot, il bambino prodigio che controlla il vento.
Commento: Black Cat è sempre il solito fumetto: non ha spunti brillanti ma diverte con quello che ha. Ormai è molto difficile commentare questo manga, proprio perchè gli episodi si assomigliano un po' tutti tra loro! Devo ammettere che in questo numero le battaglie potevano essere svolte in maniera un po' più precisa (es: se Maro riesce a controllare la gravità perchè non riesce a respingere un proiettile sparato dall'alto??) e più interessante (lo scontro tra Eve e Leon non è il massimo). Perde quindi qualche punto questo numero di Black Cat che comunque, e ne sono sicuro, saprà ristabilirsi nei prossimi episodi ritornando al suo classico modo di intrattenere.
Voto: 7

lunedì 28 giugno 2010

666 Satan 18

In fase predoccia sono riuscito a finire di leggere 666 satan! Per evitare di farlo domani, che sarò impegnato tutto il giorno, ho deciso di postare il commento già questa sera. PS: i prossimi fumetti commentati saranno molto probabilmente "Mushishi 8" e "Black Cat 15" (ovviamente se ci saranno novità nel mezzo pubblicherò anche quelle).


Titolo: 666 Satan n.18
Genere: manga, action/fantasy
Storia: Seishi Kishimoto
Disegni: Seishi Kishimoto
Trama: in questo penultimo numero di 666 satan scopriremo la nuova, mostruosa e spettacolare abilità di Jio! Inoltre entreranno in scena (e oserei aggiungere finalmente) tre nuovi recipe: Samael, Lilith e Astaroth. Si annuncia un numero carico di battaglie e di colpi di scena; riusciranno gli amici a ricongiungersi dopo aver sconfitto i quattro guardiani all'interno del quartier generale dell'organizzazione Zenom?? Ne incontreranno il capo?? Un esaltante episodio nel quale il gruppo si troverà a fronteggiare i nemici più potenti di sempre, e questa volta potrebbe non essere così semplice uscirne sani e salvi.
Commento: davvero uno splendido numero questo! Lo ritengo uno dei migliori dell'intera serie (che ormai purtroppo sta per finire: 18/19) e spero che questo mio giudizio non sia offuscato da una neonata tristezza dovuta all'imminente conclusione della storia. Mi mancherà questa serie..devo ammettere che nonostante un inizio non brillante è riuscita a colpirmi piacevolmente più volte, e a conquistarmi del tutto una volta che i personaggi sono cresciuti (davvero molto più belli da vedere). Consiglio questo numero solamente a coloro che hanno già preso i precedente perchè altrimenti non capireste praticamente nulla della storia, e anche perchè vi sono un paio di colpi di scena che potrebbero roviarvi la visione dei numeri precedenti qualora non li aveste ancora letti. Ancora complimenti a Seishi Kishimoto (sapevate vero che era il fratello di quel Masashi che ha creato naruto??) che ha creato questa serie che ci ha accompagnato per circa 2 anni...speriamo che il suo neonato "Blazer Drive" possa avere altrettanto successo in futuro.
Voto: 9

Character design n.1: Gerard

In questa calda serata di fine giugno diamo il via ad una nuova "rubrica" dedicata al character design! Per i poco colti aggiungo la definizione direttamente da wikipedia: "In animazione e nei fumetti, il character design è quella parte del lavoro che consiste nello studio grafico e nella caratterizzazione, in parte anche psicologica, dei personaggi della storia creati dall'autore." Diciamo che da oggi qualche mio schizzo/disegno subirà la tortura di diventare un ipotetico personaggio di un fumetto, con un nome, un età ed un proprio background. Il primo a sottoporsi a questa tortura è "Gerard"; ringraziamolo per essersi offerto di partecipare di sua volontà e speriamo che in un qualche futuro possa essere ripescato come personaggio di un vero fumetto.


Nome: Gerard Montres
Età: 32 (28/06/1978)
Occhi: neri
Capelli: biondo platino
Occupazione: barista
Parenti e/o amici: Gerard è sempre stato uno spirito libero, non ha praticamente mai sentito nella sua vita il bisogno di legarsi a qualcuno; egli ha avuto numerose relazioni, molte delle quali non sono durate più di una notte. La madre non l'ha mai conosciuta e, quindi, ha vissuto tutta la vita con il padre (burbero e quasi sempre ubriaco spolpo) che non faceva altro che dirgli quanto fossero vacche le donne (perchè abbandonato alla nascita di Gerard dalla moglie). Non ha ne fratelli ne cugini, ma possiede un paio di amici con i quali va fuori quasi tutte le sere (Adam e Ganon) e con i quali si è sempre trovato bene da quando aveva 15 anni.
Eventi importanti nella sua vita: è stato in galera per 1 anno e mezzo nell' '87 per aver fatto una rapina in un negozio di alimentari (la colpa non fu sua ma di una brutta compagnia che frequentava in quel periodo capeggiata da un certo Bartolomeo Larrocchia). L'unica donna alla quale avrebbe voluto legarsi a vita si chiamava Janine (che conobbe appena uscito di prigione) ma, dopo 6 mesi di acceso amore, la trovò a letto con Bartolomeo (ex amico della compagnia precendente). Dopo aver vendicato il torto subito (ovvero aver picchiato quasi a morte il ragazzo insieme ai suoi 2 amici) non ne volle più sentir parlare di Janine e da lì cominciò a trattare le donne con maggior distacco emotivo.
Stato attuale: ora è un ragazzo felice che si gode la vita giorno per giorno e che spera di mettere da parte abbastanza soldi per aprire un bar a Miami (attualmente lavora in quel di Treviso). Vive insieme ai suoi 2 amici in una piccola città della privincia di Belluno (che non rivelerò per non fargli eccessiva pubblività) e si ritiene una persona fortunata. Il padre è morto un paio di anni fa (2008) e solamente in pochi sono andati al suo funerale, Gerard era tra questi.

Inuyasha new edition 8

Nella giornata di ieri sono riuscito a finire di leggere anche l'ottavo numero di inuyasha; ho quindi deciso di postarne il commento in mattinata in modo da avere tempo nel pomeriggio per fare qualche tavola da presentare domani a Padova :D PS: in serata probabilmente riuscirò a commentare anche "666 Satan 18", non lo prometto ma spero di farcela!

Titolo: Inuyasha new edition n.8
Genere: manga, azione/romantico
Storia: Rumiko Takahashi
Disegni: Rumiko Takahashi
Trama: in questo numero Inuyasha farà la conoscienza di Naraku, un demone nato dalla malvagità di un ladro che molti anni primi si era invaghito di Kikyo (l'ormai defunta sacerdotessa che era amata da Inuyasha) e che per averla avrebbe fatto di tutto. Scopriremo inoltre che fine ha fatto lo spirito di Kikyo che, dopo essere stato momentaneamente resuscitato, cerca disperatamente di dare un significato a quanto successo 50 anni prima.
Commento: credo che questa sia una serie molto interessante, magari non la migliore di questa autrice, ma sicuramente molto appassionante. Per quanto riguarda in particolare questo numero devo ammettere che l'ho trovato leggermente troppo sdolcinato mostrandomi un Inuyasha che credevo un po' diverso. Al di là di questa lieve pecca bisogna comunque dire che la storia acquisisce spessore e la voglia di sapere come prosegue il fumetto c'è, e non poca. In definitiva posso conisgliare questo fumetto a tutti, anche ad un pubblico femminile che magari non ha mai avuto occasione di avvicinarsi ai manga (troppo prese da tuailaigt?? -.-) e che potrebbero farsi una mini cultura tramite questo fumetto (per ora siete anche in tempo per recuperare tutti gli arretrati dato che non sono molti e neppure difficili da rintracciare; grazie star comics).
Voto: 8

domenica 27 giugno 2010

Spider-man 536

Ed ecco ora il mio parere riguardo l'ultimo numero di spider-man!:

Titolo: Spider-man n.536
Genere: fumetto americano marvel, supereroi
Storia: Joe Kelly e Zeb Wells
Disegni: Mike McKone, Adriana Melo e Paulo Siqueira
Trama: nei primi 2 episodi abbiamo finalmente il ritorno di uno dei personaggi più amati dell'universo di spiderman: la gatta nera! Da quel che pare in questa storia sembra proprio che sarà uno dei personaggi principali all'interno della testata del ragno, almeno per quanto riguarda la sua vita privata! Nella terza storia presente in questo numero abbiamo il primo (di tre) episodi dedicati al nuovo simbionte di casa marvel: l'anti-venom. Questa storia si intitolerà "nuovi modi per vivere" (citazione dalla saga "nuovi modi per morire" sempre dedicata al simbionte) e vedrà come ospite particolare niente di meno che il punitore!
Commento: anticipo il tutto sottolineando che spider-man è la mia testata marvel preferita più o meno da sempre; questo numero ci fa notare ancora una volta come con "un nuovo giorno" la serie dedicata al tessiragnatele abbia avuto un vero, nuovo, brillante inizio! Tutto questo grazie al ritorno di numerosi comprimari che non potevano avere futuro nella situazione precedente a quel cambio di rotta. Non si avrebbe potuto avere, ad esempio, questo flirt con la Gatta Nera, ne tantomeno tutti quei divertenti scambi di battute legati all'incasinata vita sentimentale di Peter Parker. Insomma: questa sembra proprio una serie destinata a passare l'ennesimo periodo d'oro grazie ad artisti brillanti capaci di creare sottotrame e dialoghi all'altezza di quello che è (a mio parere) il miglior personaggio della marvel. Concludo, quindi, consigliando a tutti questo numero di spider-man; anche a coloro che non si sono mai avvicinati al personaggio e che ora ne hanno l'occasione senza doversi inserire in una saga particolarmente importante (nei prossimi mesi inizierà la saga del clone, quindi vi consiglio di cominciare a leggere spider-man da questo o al massimo dal prossimo numero per non trovarvi a saga iniziata poi).
Voto: 8/9

Black Cat 14

Prima di scrivere un post riguardo alla mia vita nella scuola comics di Padova ho preferito aggiungere un commento relativo all'ultimo fumetto da me letto: Black Cat 14.


Titolo: Black Cat n.14
Genere: manga, action
Storia: Yabuki Kentaro
Disegni: Yabuki Kentaro
Trama: in questo numero assisteremo alla battaglia tra Train e River (uno sweeper conosciuto dal nostro eroe in un bar di cacciatori di taglie) che metterà in palio delle informazioni riguardante gli spostamenti e la base di Creed (capo della banda terroristica "gli apostoli delle stelle"). Una volta vinta la sfida, Train ottiene un CD contenente delle informazioni criptate; per ottenere i veri dati egli dovrà superare i 5 livelli di un videogioco ideato dal famoso informatore Green. Ce la farà il nostro Black Cat a superare anche questo ostacolo??
Commento: per la seconda volta posso consigliare questo fumetto a tutti gli amanti degli shonen (fumetti d'azione dedicati particolarmente ad un pubblico maschile) e a coloro che cercano qualcosa di non impegnativo ma di sicuro intrattenimento! Come tutti i suoi predecessori, questo numero 14, ha la capacità di scivolare via velocemente sotto gli occhi avidi di noi lettori di fumetti, lasciandovi con il desiderio di scoprire come andrà a finire questa serie. Ormai non manca molto alla conclusione di Black Cat (siamo al 14 su 20) e onestamente mi sto chiedendo in questi giorni cosa stia facendo ora Yabuki Kentaro; sta scrivendo un nuovo manga (voci di corridoio mi dicono di si)?? sta creando un seguito per questo fumetto?? oppure si è dato alla più totale inattività?? Per queste informazioni c'è sempre tempo comunque!! Per ora non posso che ribadire una cosa: cercate di recuperare Black Cat... non ve ne pentirete :D
Voto: 8 1/2

venerdì 25 giugno 2010

Rourke 2

Ecco come anticipato nello scorso post il commento a "Rourke 2", ottimo fumetto d'azione a tratti horror pubblicato da Star Comics (il numero 2 risale a giugno 2009). La serie è giunta proprio questo mese alla sua conclusione con l'ottavo volume! PS: nel prossimo post probabilmente comincerò ad inserire qualcosa riguardo alla scuola che frequento attualmente e a postare qualche mio disegno :D spero che troverete gli argomenti trattati interessanti!

Titolo: Rourke n.2
Genere: fumetto italiano, horror/azione
Storia: Federico Memola
Disegni: Valentina Romeo
Trama: per comporre una delle sue sculture di riciclo da esporre alla mostra scolastica, Kylie (figlia di Rourke) impiega uno strano attrezzo proveniente dalle camere di tortura delle streghe. Una volta utilizzato per comporre la propria "creatura" strane morti, apparentemente casuali, cominciano a susseguirsi attorno alla ragazza. Rourke si troverà coinvolto nel tentativo di capire cosa sta accadendo e per salvare la figlia da qualcuno (o qualcosa) che sembrerebbe avercela con lei.
Commento: questa serie continua a darmi parecchie soddisfazioni: oltre ai disegni particolarmente curati (grazie all'ottimo lavoro di Valentina Romeo) abbiamo in questo numero quello che potrebbe essere solamente un indizio riguardo alla meta finale della serie. Purtroppo non sono ancora riuscito a recuperare tutti gli altri numeri, quindi non posso ancora confermarvi che tutta la serie si attesti a questi livelli, ma potete esserne certi che entro breve riuscirò a trovare i 6 numeri mancanti! Consiglio a tutti questa serie perchè sicuramente molto ispirata (semre ottime le storie di Federico Memola) e perchè personaggi così unici (e particolarmente umani) non si vedevano da molto tempo in un fumetto italiano. PS: un caloroso ringraziamento alla mia fidanzata Martina che mi ha fatto scoprire questa magnifica miniserie: grazie!! :D
Voto: 8 1/2

Cosplay "Montegames 2010" parte 1

Ed eccomi come promesso a pubblicare una serie di foto (e un paio di video) della gara di cosplay svoltasi durante la giornata dedicata al fumetto (ma anche ai giochi di ruolo e ai giochi su sistema operativo "linux") svoltasi a Montebelluna in data 13 giugno. Premetto che le fotografie migliori non sono al momento disponibili a causa di un problema al cd nel quale erano contenute (Chiara/Francesca ripasserò a prendere le foto in settimana :D) e prometto di postarle al più presto. Per ora gustatevi queste e aspettatevi la recensione di "Rourke 2" nel prossimo post!! A presto!!


Cominciamo con una foto di tutto il gruppo di cosplay (davvero numeroso per essere la prima edizione svoltasi a Montebelluna!); mi spiace per la qualità ma al momento posso offrire solo questo :(



Complimenti alla Chiara e alla Federica che (da sinistra) interpretano "Rukia Kuchiki" da Bleach e "Yuki Cross" (in abito da ballo) da Vampire Knight!!


Ecco invece il Joker (da "il cavaliere oscuro") che tenta di colpire il suo compagno (e accessorio durante la scenetta) dopo aver derubato del martello un povero cosplayer :D (complimenti al Joker che si è meritato, per la sua splendida interpretazione, la vittoria come miglior cosplayer maschile della giornata!!)



Ed ecco un splendido "Jack Sparrow" (da "pirati dei caraibi"), ottimo attore tanto da vincere il premio come miglior interpretazione durante questa giornata! (grazie a mia sorella Ludovica che mi ha permesso di fotografare questo cosplayer con tanta facilità!!)



video
Ecco un video della coppia che interpreta "il professor Layton" e "Luke" direttamente dalla pubblicità de "Il professor Layton e lo scrigno di Pandora"!! Paura eh :D



video
Chiudiamo in bellezza con la splendida esibizione del "Joker"!! Davvero complimenti a questo fantastico cosplayer (vittoria ultrameritata!!), ma anche al suo compagno/accessorio!! Bravi!!

mercoledì 23 giugno 2010

Onepiece new edition 29, Capitan America 1, Black Cat 13, Rourke 0

Purtroppo il post dedicato a Montegames 2010 tarderà di qualche giorno a causa di problemi con le fotografie, chiedo scusa per la mancata organizzazione. Prometto che nella giornata di venerdì posterò un paio di video dedicati a quella giornata ma di più al momento non posso proprio fare :(. Comunque per ora vi posto un set di 4 commenti alle mie ultime letture! Spero mi possiate dari i vostri pareri in modo da creare una community di appassionati di fumetto :D Grazie, per ora, e alla prossima!!


Titolo: Onepiece new edition n.29
Genere: manga, avventura
Storia: Eiichiro Oda
Disegni: Eiichiro Oda
Trama: nuova edizione a fumetti per Rufy e il suo gruppo di pirati! In questo episodio vedremo se la previsione di God Ener si avvererà; rimarranno solamente 5 guerrieri alla fine della rivolta degli Shandia? E se si, quali? Inoltre scopriremo le orgini dell'antica citta di Shandora (grazie a Nico Robin) e le vere intenzioni di Ener nei confronti del suo popolo. Un numero denso di rivelazioni che lascia comunque spazio a splendide battaglie tra la ciurma di Rufy e i grandi sacerdoti del cielo.
Commento: ammetto che il ciclo dedicato all'isola del cielo non è uno dei miei preferiti di Onepiece e ammetto inoltre di aver trovato un po' lento questo capitolo che, nonostante i numerosi scontri, non ne risalta alcuno. Sono certo che il prossimo numero sarà molto più interessante e molto più bello (ne sono certo perchè ho già letto quegli episodi) e quindi considero questo come un tankobon di passaggio: necessario allo sviluppo della storia ma solo un'anticipazione di quanto accadrà nel prossimo episodio.
Voto: 7 1/2


Titolo: Capitan America n.1
Genere: fumetto americano marvel, supereroi
Storia: Alex Ross e Ed Brubaker
Disegni: Paul Dini, Luke Ross, Brian Hitch e Butch Guice
Trama: Steve Roger era Capitan America, il più grande eroe che il mondo avesse mai conosciuto. Un giorno questo eroe è stato ucciso sui gradini del tribunale di New York, ma può una leggenda come Cap essere veramente morto? E, se la risposta fosse si, chi porterebbe avanti i suoi ideali? Dopo oltre un anno di distanza (3 mesi secondo l'era marvel) sapremo veramente la verità. Una nuova era del fumetto marvel stà per iniziare, ed inizia quì e ora, con "Capitan America: Reborn".
Commento: era da oltre un anno che attendevo questo momento: il momento nel quale avrei capito quale fosse il vero destino di Cap. Questo numero è proprio ciò che cercavo, anche se è solamente la punta dell'iceberg del complotto alle spalle della morte del celebre eroe a stelle e strisce. Un fumetto dall'acquisto obbligatorio per qualsiasi appassionato marvel che si ritenga tale, non posso aggiungere molto perchè davvero rischierei di fare anticipazioni sgradevoli (spoiler) e, credetemi, non ci sarebbe nulla di peggio. Non vi stupite comunque per il voto non eccelso (soprattutto dopo una tale presentazione) ma posso spiegarvi subito il motivo: questo è solo l'inizio, potrebbe essere tutto come potrebbe non essere niente; per sicurezza mi terrò sul una generica fascia alta (ma non a livello "capolavoro"). PS: chi cerca l'edizione variant sappia che è stata posticipata al primo luglio :D
Voto: 8 1/2



Titolo: Black Cat n.13
Genere: manga, action
Storia: Yabuki Kentaro
Disegni: Yabuki Kentaro
Trama: dopo aver intercettato il proiettile modificato con le nanomacchine diretto al partner Sven, Black Cat subisce una trasformazione e improvvisamente ringiovanisce sino a tornare bambino. Per farlo ritornare normale Sven e Rinslet si vedono costretti a ricorrere all'aiuto della dottoressa Tearju, la creatrice di Eve. Una volta raggiunta la giovane scienziata (del tutto identica a Eve) Black Cat scopre che per tornare normale deve solamente creare in modo molto intenso nella sua mente l'immagine della sua natura precedente. Una volta sconfitti gli apostoli delle stelle che assaltano la casa e dopo essere tornato normale Black Cat ci rivela finalmente le sue origini e tutti i suoi ricordi dedicati alla persona alla quale teneva di più: Saya. Egli ci narrerà inoltre del suo primo incontro con Creed (il leader degli apostoli delle stelle) e, dopo aver deciso di dargli la caccia, farà la conoscienza di un personaggio molto particolare.
Commento: seppur molto banale questa serie ha su di me un fascino misterioso. Non so come spiegarmi bene, ma riesce a rilassarmi e a mandarmi scariche di adrenalina nello stesso momento. Credo che sia semplicemente un fumetto che diverte (dovrebbero forse avere altri scopi i fumetti?); non lo considero quindi uno di quei fumetti che rimarrà negli annali (come inevitabilmente farà deathnote ad esempio) ma un semplice intrattenimento che mi fa stare col sorriso sulle labbra per tutta la sua durata. Questo numero, come tutti gli altri, non fa eccezione: consigliato a tutti gli amanti dell'azione e sconsigliato a chi cerca qualcosa di impegnativo. Il numero di per sè rivela parecchie cose sul passato del protagonista quindi consiglio a chi volesse avvicinarsi a quest'opera di iniziare dal primo tankobon per evitare inutili spoiler.
Voto: 8 1/2



Titolo: Rourke n.0
Genere: fumetto italiano, horror/azione
Storia: lunga intervista a Federico Memola
Disegni: Cosimo Ferri, Valentina Romeo, Manuela Soriani, Ivan Zoni, Enza Fontana e Sergio Gerasi
Trama: Totalmente privo di trama dato che si tratta di una lunga intervista a Federico Memola (inventore della serie "Rourke") con un contorno di disegni degli artisti che hanno reso grande questa serie.
Commento: per quanto abbia trovato interessante l'intervista devo ammettere che sono rimasto maggiormente colpito dalla serie di disegni contenuti nel volumetto. Ho apprezzato in particolare quelli di Cosimo Ferri (disegnatore del primo numero) che ho trovato particolarmente immersivi e che rendono il personaggio più misterioso (e, devo ammettere, anche più bello fisicamente). Tutto sommato un'ottima raccolta di tavole con tanto di intervista all'ideatore della serie; sarà difficile dare un voto a questo "fumetto" e sappiate che la valutazione che metterò sarà solamente riferita al modo nel quale è stata proposto questo n.0 e a quanto mi ha preso la lettura del volumetto.
Voto: 8

martedì 22 giugno 2010

I Fantastici 4: inimmaginabile (GS 66)

Non pensavo di riuscire ad inserire questo commento in mattinata, ma alla fine sono riuscito a trovare quei 10 minuti di tempo prima di andare a scuola :D. Ecco quindi il mio parere:


Titolo: I Fantastici 4: inimmaginabile (GS 66)
Genere: fumetto americano marvel, supereroi
Storia: Mark Waid
Disegni: Mike Wieringo
Trama: Victor Von Doom è tornato, e non è mai stato così potente. Desitino è finalmente pronto a colpire al cuore la famiglia di Reed che si vede costretto a ricorrere a metodi estremi. Piccola chicca del volume è il mini ciclo finale ("nell'aldilà") dove il quartetto incontrerà nientemeno che Dio in persona.
Commento: premetto che questo ciclo dei FF4 è totalmente diverso da qualasiasi altro abbia mai letto; la trama è molto particolare e vede finalmente in difficoltà il capo dei FF4 (Reed Richards) che non riesce ad accettare l'idea che la magia e il sovrannaturale esista. Trovo che questa raccolta di storie faccia riflettere molto il lettore (in particolare il secondo racconto) e credo che sia un ottimo punto di partenza per chi volesse avvicinarsi al quartetto per la prima volta grazie ad una caratterizzazione molto semplice ma incisiva dei personaggi. Nonostante il tema della famiglia sia sempre presente in questo volume non risulta xò (a mio parere) il tema fondamentale perchè superato da quello dedicato alla magia e/o religione; cosa che rende il ciclo molto più particolare e innovativo. Un plauso al Dottor Destino che finalmente riacquista un po' di spessore dopo un paio d'anni passati a prenderle da tutti i personaggi della Marvel senza mai la possibilità di ribalta (memorabile il prologo dedicato a lui).
Voto: 8/9

lunedì 21 giugno 2010

Suikoden V 2, fairy tail 15 e tsubasa 28

Ed ecco come promesso i commenti agli ultimi tre manga da me letti, d'ora in avanti inserirò un commento per ogni fumetto letto e spero che commenterete questi post. A presto con un post dedicato alla gara di cosplay di "montegames 2010" oppure con il commento alle GS 66 (fantastici 4)!


Titolo: Suikoden V n.2
Genere: manga, action/fantasy
Storia: Mizuki Tsuge
Disegni: Mizuki Tsuge
Trama: dopo l'ispezione a Lordlake il principe Ardil fa ritorno alla propria dimora dove viene subito incaricato dalla regina di ripartire per Stormfist, luogo nel quale si tengono i giochi sacri che stabiliscono chi sarà il futuro sposo della principessa Lymsleia (sorellina di Ardil). Nel sorvegliare i giochi sacri Ardil rimarrà particolarmente colpito dai partecipanti, tutti armati di grandi speranze, in particolare di un giovane gladiatore, Shoon, con il quale stringerà subito amicizia.
Commento: devo ammettere che dopo il primo tankobon di questa serie ero un po' scettico, l'avevo trovato un po' superficiale e per nulla appassionante. Nonostante questa prima, e non buona, impressione ho deciso di continuare a prendere questa serie (anche perchè composta solo di 4 volumetti); devo ammettere che ci sono stati dei miglioramenti, ora si riesce ad appassionarsi un po' di più ai personaggi e la storia sembra aver trovato i tempi giusti. Nulla da dire a riguardo dei disegni che, pur non essendo esaltanti, fanno il loro dovere. Non un capolavoro comunque, ma non è nemmeno da buttar via questo fumetto; diciamo che lo consiglio agli appassionati di shonen e a coloro che hanno apprezzato il videogame dal quale è tratta questa miniserie.
Voto: 7


Titolo: Fairy Tail n.15
Genere: manga, action/fantasy
Storia: Hiro Mashima
Disegni: Hiro Mashima
Trama: il Commando del Dio del fulmine è stato finalmente sconfitto, ora manca solamente un nemico da abbattere: Luxus, il nipote del capo della gilda di Fairy Tail. In questa entusiasmante battaglia finale si deciderà finalmente chi è il membro più forte della gilda, Luxus o Natsu? Mentre si scatena questa battaglia Elsa dovrà combatterne una tutta sua per cercare di disattivare l'Altare del Tuono che mette in pericolo tutta la città. Aspettatevi inoltre nuove emozionanti rivelazioni che cambieranno sicuramente la vita di tutti i giorni dei nostri eroi!
Commento: ormai Fairy Tail ha trovato una formula adatta per andare avanti di numero in numero. Calibrando, infatti, battute e combattimenti si riesce sicuramente ad ottenere un determinato risultato che piace ai più. Ad essere onesto (e sempre secondo me) sarebbe ora di rischiare qualcosa di diverso per aggiungere qualcosa in più a quella che ormai è sempre la solita minestra riscaldata; sia chiaro: è sempre molto buona eh...ma necessità di un ingrediente che ne impreziosisca il sapore. Speriamo in svolte future che rendano questa serie bella quanto la precedente di Hiro Mashima (Rave), anche se la vedo un po' dura.
Voto: 7+


Titolo: Tsubasa Reservoir Chronicle
Genere: manga, fantasy
Storia: CLAMP
Disegni: CLAMP
Trama: ultimo numero per quanto riguarda Tsubasa Reservoir Chronicle! Dopo aver scorperto chi voleva riportare in vita Fei Wong sono molte le domande alle quali troveremo risposta nel leggere questo volume (maggiorato sia in prezzo che in pagine). Che relazione c'è tra i cloni di Sakura? Quando e come ha conosciuto Shaoran? Perchè erano tenuti in un cilindro di vetro all'interno del magazzino di Yuko? E che cosa centra la strega delle dimensioni in tutto questo? Domande alle quali troveremo risposta in questo splendido numero targato, ovviamente, CLAMP!
Commento: una serie che giunge al termine è sempre molto triste. Ma se fosse solo un nuovo inzio? Questa affermazione è tanto banale quanto vera per quanto riguarda il capolavoro delle CLAMP! Speriamo che vi possa essere una serie futura che si collegherà a questa e per ora assistiamo agli eventi della serie parallela a Tsubasa (XXX Holic) sperando ci illumino ancora di più in quello che è (a parer mio) uno dei finali più strani mai creati! Consiglio a chiunque di intraprendere questa avventura insieme a Shaoran e ai suoi amici perchè ne vale davvero la pena.
Voto: 9

Hulk: il ritorno di Bruce Banner (GS 65)

Appena finito di leggere "le grandi saghe" della scorsa settimana eccomi subito a postarne un commento!:


Titolo: Hulk: il ritorno di Bruce Banner (GS 65)
Genere: fumetto americano Marvel, supereroi
Storia: Peter David
Disegni: Adam Kubert, Joe Kubert e David Brewer
Trama: la storia narra del ritorno di Bruce Banner/Hulk dopo un periodo nel quale è stato creduto morto. La vera battaglia che lo aspetta non sarà solo contro i suoi più mortali nemici (armageddon, il distruttore) ma sarà soprattutto una lotta contro se stesso.
Commento: è stato davvero difficile scrivere la trama per il mio post riguardante questo fumetto; il rischio era quello di spoilerare qualcosa che potesse rovinare a tutti la lettura di quello che è (sempre e solo secondo me) uno dei più bei cicli di Hulk! Non sono mai stato un appassionato del personaggio e tuttora una delle testate che non seguo attivamente è proprio quella dedicata al celebre golia verde; devo ammettere che xò, leggendo cicli come questo la voglia c'è, ed è tanta! Lo consiglio caldamente a tutti, agli appassionati della marvel (che noteranno moltissimi riferimenti e apprezzeranno i molti ospiti delle storie) e a chi cerca di avvicinarsi al personaggio per la prima volta. A questi ultimi posso solo dire che non se ne pentiranno e che scopriranno quanto può essere profondo e coinvolgente un personaggio all'apparenza banale come Hulk!
Voto: 9+

PS:e ora sotto con le GS 66 dedicate ai fantastici 4 con il ciclo "inimmaginabile" :D

domenica 20 giugno 2010

Prima ondata di commenti/pareri su vari fumetti!

Con questo nuovo post vorrei inaugurare una nuova sezione del blog dedicata allo scambio di pareri e giudizi sui vari fumetti letti! Leggendo un po' di tutto spero di incontrare pareri riguardo a tutti i generi di fumetti e spero inoltre che ci sia dialogo e scambio di opionioni sotto forma di commenti del post. Bando alle ciance ordunque, cominciamo con un tris di fumetti italiani (spero di inserire entro sera anche un tris di manga).

Titolo: Mohican
Genere: fumetto italiano, western
Storia: Paolo Morales
Disegni: Roberto Diso
Trama: la storia, ambientata nella fine del '700, narra le avventure di "Natty Bumppo" (il protagonista del libro/film "L'ultimo dei Mohicani") in un ipotetico seguito del romanzo scritto da James Fenimore Cooper. L'esploratore bianco dovrà, in questo episodio, scortare tre uomini religiosi a West Point affinchè loro possano compiere la loro missione, ma lungo la strada non andrà tutto come previsto...
Commento: una storia molto bella che calibra bene dialoghi e colpi di scena rende questo romanzo a fumetti molto rilassante da leggere e di sicuro impatto sul lettore; i magnifici disegni di Roberto Diso non fanno altro che impreziosire questa piccola perla di casa Bonelli. Unico lato negativo del romanzo: si ha un po' la sensazione di aver solo raschiato la superficie della vita del protagonista e si vorrebbe saperne di più ma le 272 pagine purtroppo non lo permettono.
Voto
: 8 1/2


Titolo: Lilith n.4
Genere: fumetto italiano, fantasy/fantascienza
Storia: Luca Enoch
Disegni: Luca Enoch
Trama: questo numero si svolge lungo la linea di confine tra Kansas e stato del Missouri durante la guerra civile americana. Lilith dovrà trovare il "portatore" tra gli uomini di William Quantrill, comandante delle unità ribelli del sud, e incontrerà nella sua strada personaggi storici famosi quali "Jesse James" e "Bloody Bill Anderson".
Commento: Lilith riesce sempre a divertire senza lasciare l'amaro in bocca alla fine della vicenda. Non sarà il miglior episodio della serie ma è sicuramente quello che offre più spunti per storie future con qualche pseudo rivelazione che lascia molti dubbi sul futuro della serie nel lettore. Da leggere assolutamente anche per apprezzare i magnifici disegni di Luca Enoch!
PS: la scena del cavallo merita da sola il fumetto (leggere per credere :D)
Voto: 8


Titolo: Brendon n.73
Genere: fumetto italiano, dark fantasy
Storia: Claudio Chiaverotti
Disegni: Gianluca Acciarino
Trama: lo stregone Zeder, ex amico di Brendon, è ora il l'incarnazione del potere della Luna Nera e sta cercando di radunare un esercito grazie all'aiuto del suo araldo Ysp; egli sta portando, infatti, il messaggio dello stregone a tutti i grandi sacerdoti della Nuova Inghilterra. Brendon non potrà riuscire da solo a fermare questa nuova apocalisse, per questo deciderà di rivolgersi ad un' amica di vecchia data: la strega della Luna "Morrigan" (già vista in Brendon n.17 e n. 28).
Commento: a mio parere il "ciclo della Luna Nera" è sempre quello che rende più onore a Brendon colpendolo direttamente nell'anima e lasciando nel lettore qualcosa di più rispetto agli altri numeri. Questo numero riesce non solo a non sfigurare con l'ottimo numero n.72, ma riesce addirittura ad essere ancora più interessante ed avvincente (memorabile la vignetta finale.. non leggetela assolutamente prima di aver letto tutta la vicenda altrimenti la maledizione dello spoiler vi colpirà.)
Voto: 9+

PS: lasciate commenti!! :D

mercoledì 16 giugno 2010

Anche in Italia i manga di "Devil may cry"!!

Comunicato d'emergenza: è stato reso noto in queste ore (o almeno io l'ho scoperto questo pomeriggio) che la celebre casa di distribuzione "Jpop" ha deciso di pubblicare in Italia i due volumi a fumetti dedicati al terzo episodio della saga videoludica "Devil may cry"! Da amante della serie non ho potuto resistere dal pubblicare un post dedicato a questo meraviglioso (almeno per me) evento! Attualmente non è ancora resa nota la data precisa della pubblicazione ma essendo presente come news sull'ultimo numero di "anteprima" suppongo un generico agosto/settembre. Allego a queste poche righe le copertine dei due tankobon di prossima uscita:

Foto cosplay a Godega (06/06/10) Parte 2

Comincio subito con il scusarmi per il ritardo di questo post. Questo è solo il terzo messaggio che inserisco in questo blog e sono già in ritardo! Non male direi :D
Cmq, dopo le scuse ufficiali, vi rendo partecipi di altre foto tratte sempre dalla gara di cosplay dell'ultima edizione di "Godega a fumetti"! Non lesinate nel lasciare commenti, sono sempre molto graditi!

Cominciamo con un personaggio tratto dal videogame/fumetto di culto targato Squarenix: da Kingdom Hearts 2 ecco "Kairi"!!

Direttamente da Yattaman quì troviamo "Ganchan"!! Complimenti a questo cosplayer che si immedesima sempre moltissimo nei personaggi! (Ottimo lavoro anche a Montebelluna!)

Da Final Fantasy VII Advent Children troviamo in questa foto (partendo da sinistra) "Aeris", "Sephirot" (bella katana!), "Kadaj" e "Tifa Lockheart". Complimenti a tutto il gruppo!

E ora, dall'ultimo film dedicato a Batman (il cavaliere oscuro) uno splendido "Joker"!! A mio parere il migliore di tutta la gara, era in tutto e per tutto nel personaggio, dalle battute al tono di voce passando per il trucco! Complimenti!!!

Ancora da Kingdom Hearts 2 troviamo uno splendido "Riku"! Notare l'accessorio fatto a regola d'arte e la pettinatura molto fedele al personaggio originale (ma erano i tuoi veri capelli?? Se si complimenti ancora di più)

Con questa immagine chiudiamo la rassegna dedicata a "Godega a fumetti"! In questa foto possiamo trovare "il principe di Persia" (indovinate un po' da dove? Esatto: Prince of Persia) e, da deathnote, "Misa Amane" e "Teru Mikami" (chiedo scusa per la fotografia oscena ma è l'unica del trio che sono riuscito a trovare)

Per quanto riguarda Godega è tutto, ma per quanto riguarda i cosplay ci aggiorniamo nei prossimi giorni con foto e video tratti dalla gara avvenuta a "Montegames 2010"!! Al prossimo post, che sarà (spoiler) probabilmente dedicato a qualche pseudo recensione/commento degli ultimi fumetti letti! :D Grazie a tutti e alla prossima!



PS: vi lascio con un video dedicato alla coppia presentata nella prima parte di questa gara di cosplay. La coppia "Roronoa Zoro" e "Nico Robin"!! Bravissimi!!!

video

lunedì 14 giugno 2010

Foto cosplay a Godega (06/06/10) Parte 1

Per chi fosse interessato inserirò in questo post alcune foto tratte dalla gara di cosplay tenutasi a Godega poco più di una settimana fa! Spero le troverete interessanti e ancora tanti complimenti a TUTTI i partecipanti di quella gara :D Altre foto di quel giorno verranno postate in serata o al massimo nella giornata di domani!

In questa foto partendo da sinistra ecco "Gray Fullbuster" (da Fairy Tail), Justin Law (da Soul Eater) e "Takeshi Yamamoto" (da Tutor Hitman Reborn)!

Ecco invece "jio Freed" da 666 Satan!


Quì possiamo vedere "Nico Robin" e "Roronoa Zoro" direttamente da Onepiece!! Complimenti per la scenetta da loro realizzata! Ottimo duo (sia nello spettacolo che fuori)

Ecco quì un perfetto "Nero" dal quarto episodio di Devil May Cry!! (Un peccato per il cambio d'abito alla gara di Montebelluna)

Complimenti a questa ragazza di soli 12 anni che si è esibita nei panni di "Nadia" (il mistero della pietra azzurra) con un ottima scenetta!

Chiudiamo questa prima parte dedicata ai cosplay con una splendida "Maka Albarn" (da Soul Eater). Complimenti per l'accessorio davvero ben fatto!



domenica 13 giugno 2010

L'immancabile primo post!


L'odio che personalmente provo nei confronti del primo post di un eventuale blog/forum è una cosa che non si può descrivere con le semplici parole (e soprattutto senza cadere nel volgare)."E perchè allora non eviti??" vi chiederete voi, beh...ho sempre pensato di essere una pseudo sorta di masochista, e queste azioni forse me lo confermano! Il motivo per il quale ho deciso di aprire un blog (notare come devia l'argomento della precedente frase con innegabile maestria) è quello di creare un portale dove confrontare le proprie opinioni riguardo al mondo delle nuvole parlanti (parlino esse in italiano, inglese, giapponese e/o altro) e argomenti affini (quali cosplay, videogames, etc.). Inserirò inoltre alcune mie recensioni di fumetti sperando di ricevere i vostri pareri su di essi. Insomma...di cose da fare ce ne sono tante, la voglia al momento c'è e si spera rimanga a lungo! Per eventuali critiche, consigli et similia contattatemi o via commenti ai post o via mail! Spero di essere stato utile e/o costruttivo! Un saluto a tutti e come direbbe qualcuno: "fletto i muscoli e sono nel vuoto"!

PS: allego una piccola foto di una parte della mia "stanza del piacere" in modo che capiate di non parlare con un totale ignorante in materia. Mi piace credere di saperne qualcosa di fumetti :D.